Chi siamo

La Storia

La nostra Associazione è nata nel 1994.
Il notevole incremento delle attività ci ha spinto a cercare spazi idonei, così, dal 2000, ci siamo trasferiti nella nuova sede di via Albinelli 40, in pieno Centro Storico.
Lo scopo principale dell’associazione è quello di fornire un luogo di incontro in cui sia i pazienti che le loro famiglie possano socializzare e possano confrontare le diverse esperienze.
La grande difficoltà della maggior parte dei ragazzi che frequentano il centro è l’inserimento nel mondo del lavoro e quindi l’impiego del tanto tempo libero di cui dispongono, loro malgrado.
Una delle finalità dell’Associazione, dunque, è quella di proporre diverse attività in base al grado d’interesse dimostrato dagli utenti, con l’intenzione di creare una rete di relazioni sociali che possano esulare da quelle esclusivamente parentali.

 

Il Consiglio Direttivo dell’Associazione

(Eletti per il triennio 2017-2020 nell’Assemblea dei soci del 13 dicembre 2017)

Clotilde Arcaleni Barbieri (presidente)

Giorgio Antonio Casillo (amministratore)

Sergio Esposti

Giorgia Origliani (vicepresidente)

Alessandro Sereni

Paride Solmi

Mario Stermieri (segretario)

Claudio Vandelli

Graziella Vocca

La Missione dell’Associazione

Dare una possibilità di incontro e di socializzazione alle persone con disagio psichico ed ai loro familiari ed amici, aiutandoli ad uscire dall’isolamento ed a vincere la solitudine. Essere disponibili ad ascoltare ed accettare il prossimo, creando un rapporto paritario, fondato sul rispetto e sulla sincerità. Organizzare luoghi, attività e momenti di aggregazione per le persone che frequentano l’associazione per imparare a condividere il proprio tempo libero, ad ascoltarsi e a conoscersi. Essere aperti al dialogo ed alla collaborazione, nella ricerca di uno scambio attivo con le altre realtà associative e con le istituzioni, coerentemente con la propria identità e promuovendo i propri valori.

I NOSTRI IMPEGNI

  • Lottiamo contro l’emarginazione e la solitudine che ne deriva
  • Affrontiamo praticamente i problemi dei pazienti e delle famiglie che frequentano l’Associazione
  • Aderiamo all’unione Nazionale Associazioni per la Salute Mentale (UNASAM)
  • Partecipiamo a Consulte e Commissioni ASL, comunali e regionali
  • Aderiamo al progetto social Point e Vita Indipendente
  • Partecipiamo ai progetti sovraprovinciali
  • Vogliamo che siano realizzati i Progetti Obiettivo del Piano per la Salute Mentale
  • Stimoliamo i Servizi Pubblici

 

 

Contributi della P.A.

 

Da alcuni anni la nostra associazione stipula convenzioni con gli enti della Pubblica Amministrazione, finalizzate alla realizzazione di progetti di inclusione sociale per persone con disagio psichico. In particolare collaboriamo con l’Usl di Modena, il Dipartimento di Salute Mentale e l’assessorato al welfare del Comune di Modena. Attraverso lo strumento giuridico delle convenzioni (e i relativi finanziamenti che ne conseguono) viene riconosciuto il valore e la funzione sociale dell’associazione, e si contribuisce al perseguimento delle finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale che ne sono i valori costitutivi.
Nei file pdf sono riportati i contributi che l’associazione ha ricevuto dalla Pubblica Amministrazione